La barca
La barca

La barca

Come la barca
in mezzo al mare
provo a non affondare.

Errando tra le onde,
sputo acqua e sale;
gli occhi brucianti,
la gola dolente,
mentre in alto
bugiarde stelle
brillano
tra veloci spiragli
di nervosi nembi.

E il giorno attendo,
sperando che la follia della luce
dissolvi l’orribile tempesta,
nel tempo bugiardo
che il dolore annulla…

Allora abbandono
la barca a pezzi,
senza più vele,
senza timone,
e sprofondo
in un oceano
calmo
dove tutto
tace.
2/feb/2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.