Archivio Mensile: febbraio 2016

1

La tempesta

E dopo la tempesta cala il vento, la brezza si fa più lieve, le onde da torrioni divengono cavalli e poi poni…

0

Suppongo i colori che m’avvolgono.

Boh, beh, va bè, ricordi il poeta come si divertiva in Palazzeschi? Pure io, pure io! Ok un notturno; come Chopin, ok; colorato lo voglio perché tutto è colorato stanotte tutto ha colore acceso...

0

L’ultima sigaretta

Se sfioro la mia pelle con le dita riesco a sentire quelle cicatrici che mi corrodono l’anima; allora metto su un disco, verso un bicchiere di vino e accendo l’ultima sigaretta.