•  
  •  

Non scrivo da un pezzo.

Oggi dopo tanto tempo, rinasce la voglia. Sarà in effetti perché mi rendo conto che si può essere ripetitivi. Se si vive una vita statica si ha meno da raccontare.

Però ora la vita mi ha voluto immettere in un nuovo percorso.

Lavoro per la prima volta in vita mia, dove volevo: a bologna.

Questa storia sembrerà strana ma… a capodanno giù a lamezia guardando i fuochi, espressi il desiderio di tornare qui.

E così é stato.

Un miracolo?

Non lo so. Non parlerò di qualcosa in cui non tutti credono.

Però si può credere nello shibumi.

vedere le cose dal punto di vista dell’equilibrio. Consapevole del fatto che anche il male, apparente o meno, serve. Serve tanto.

E capisci che devi sempre andare avanti e stringere i denti.

” pijia u bastaone e tira fora lli denti.”

Insomma, quando capita la giusta opportunità il mondo intorno a te cambia. E anche tu.

Grazie a questo avverto sempre la mancanza di Lamezia.

Due case, due famiglie. due cuori.

Questo rende migliori.

Grazie.

Di Paolo

nato nell'ultimo degli anni 80, nella città propensa verso lo studio di ogni pregio e difetto delle persone, eccomi qui. Appassionato di romanzi, specie quelli di avventura, cresciuto con Salgari e altri romanzi di avventure del mare, ho iniziato da lì, ad appassionarmi al mondo dell'avventura. Anche se dovrebeb essere il mio genere "prediletto" insieme al fantasy, non amo dare etichette, come dicono amici che dicono che ascolto rap. è vero, ascolto molto spesso quella musica, ma ho anche periodi in cui mi ipnotizzo o coi foo fighters o con gli u2, per dire. Amante della natura, del silenzio, dell'amore (quello vero), delle donne, dell'amicizia, dei videogiochi e delle serie tv. La mia cultura non si ferma al libro e alla musica, si amplia nella conoscenza degli altri e dell'altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.