La “morte” dell’arte

“Die Kunst, ist und bleibt, nach der Seite ihrer höchsten Bestimmung für uns ein Vergangenes” (l’arte, in conformità alla sua più alta determinazione, è e rimane per noi qualcosa di passato).

Con queste parole Georg W. F. Hegel riassume l’essenza della sua Estetica, tra le più importanti di tutta la filosofia Occidentale.

Si tratta di un concetto complesso che da alcuni pensatori successivi, tra cui Benedetto Croce, sarà interpretato in maniera radicalmente negativa.

Hegel afferma che l’arte nelle moderne società Occidentali non è propriamente destinata a scomparire,  quanto piuttosto a riadattarsi, rivedendo la sua funzione espressiva e simbolica. Read more




  • ©2016 Manifest. Tutti i diritti sono riservati agli autori delle singole opere.
  • Il blog è stato realizzato da Siti Web Torino.