Facebook

Profili virtuali e simulacri corpi computazionali un’ansia di eterno presente che si traduce in un’eterna dilazione del piacere costruzioni dialettiche non più basate sulle idee ma sul pettegolezzo e sullo scherno io non posso odiare la tua natura sofisticata il tuo incrociarsi di algoritmi come di persone ed esperienze io non posso odiare le tue …