“Reticoli” Antonio Iacopetta fra minimalismo e zeritudine

Cammino da sola, vedo il mondo attorno scorrermi veloce, tra auto, semafori, insieme al passo di innumerevoli persone, altre voci, e cieli azzurri davanti agli occhi, poi mi appaiono improvvise altre vite, quelle piccole, invisibili, quelle delle formiche, quelle che inizio a pestare. Fiumi che sembrano straripare, dopo una notte di pioggia e fulmini, rapiscono …