A volte mi spengo.
Non so come possa accadere, ma
A volte mi spengo.

Spesso cerco di dare una spiegazione logica;
attribuire una causa ad un effetto non è mai semplice, si sa.
Mi ritrovo quindi a guardare in basso, in cerca di una risposta che possa darmi sicurezza,
come se fossi su un tappeto di fili d’erba a piedi nudi in cerca del fiore perfetto..

Ma invece guardo in su, e vedo il grigio di questo enorme cielo che sembra cadermi addosso.. vedo gli alberi spogli, freddi, gelidi..
Mi guardo allo specchio, e vedo quegli occhi cupi, solitari,
che non riescono a descrivere al meglio questo mio senso di apatia e di malinconia che spesso mi contraddistingue.

L’acqua scorre meglio dei miei pensieri, a volte.

Il mio sguardo si posa sulla clessidra che continuo a rigirare tra le mie mani..
se solo potessi romperla e raccogliere tutti i granelli di sabbia, potrei riuscire a toccare il tempo con le dita..
ma poi penso che la verità sta dall’altro lato del vetro,
ed io non sono altro che il granellino di sabbia intrappolato nella clessidra, che a tutti i costi vorrebbe cambiare il suo destino ma nonostante tutti gli sforzi fatti a raggiungere il tanto ambito sogno, si ritroverà per sempre all’interno della clessidra oppresso dalla routine quotidiana.

Il vecchio orologio da taschino di mio padre se ne sta lì a ticchettare tutto il giorno, tutti i giorni.. con la consapevolezza ignobile che ogni secondo che scandisce non lo riavrà mai più..
A volte riesco a percepire l’ostilità dei secondi, così arroganti e pieni di sè, scandendo questo ritmo che opprime la tua coscienza e fa implodere l’anima.

A volte mi spengo.
Non so come possa accadere, ma
A volte mi spengo.

Roberto D'Amico

"Il mio DNA è scritto su un pentagramma, o non c'è altra spiegazione." Grande appassionato di Musica, Cinema, Arte e Scrittura.
"..Chiedo il vostro permesso per entrare e raccontarvi altre storie.."

Leave a comment

  • ©2016 Manifest. Tutti i diritti sono riservati agli autori delle singole opere.
  • Il blog è stato realizzato da Siti Web Torino.