Mi piace pensare che tutto ciò sia solamente un sadico gioco di prospettive…

Di alzare lo sguardo e ritrovare ancora il tuo.

Così lontano da negarsi alla mia vista, oppure chissà, troppo vicino per essere ben riconoscibile.

Finito chissà dove per restare per sempre.

Astante ma invisibile,

Invisibile ma percepibile.

Percepibile ed immensamente eterno.

Irene Barba Castagnaro

Leave a comment

  • ©2016 Manifest. Tutti i diritti sono riservati agli autori delle singole opere.
  • Il blog è stato realizzato da Siti Web Torino.