Lacrime di dissenso.

Andrea Bruno

Oscillo tra i miei flussi di incoscienza. Giullari venite e deridete chi non vuol guardarvi; Colui che della verità ne apprezza le ferite. Chi ha reso la propria voce un ruggito. Chi a solo la notte deve il suo inchino.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.