Tu non sarai sola.

Apro gli occhi e vedo il mare
delle tue paure
Che si avvolgono alla tua chioma
e colorano di tenebra i tuoi capelli.

Gela il corpo questa intempéria,
Nuvole sparse cambiano il cielo
vagano dritte dentro i tuoi sogni,
stringono l’anima annebbiando razionalità.

Ed io ti prometto
che nell’oscurità dei tuoi sogni
Tu non sarai sola.
Tu non sarai sola.

Tendo il mio braccio, ti stringo più forte
ora niente può farti del male.
Guardi negli occhi la tua paura
che muta dal buio ad intenso bagliore.

Sciogli i capelli, si sta bene qui fuori,
Il bagliore negli occhi si estende al sorriso
che propàga in me la luce che manca.
Chiudi gli occhi, ascolta questo suono,
un fiore che sboccia è la primavera che nasce.

Abbracciami forte, scaldami il cuore.

Roberto D'Amico

"Il mio DNA è scritto su un pentagramma, o non c'è altra spiegazione." Grande appassionato di Musica, Cinema, Arte e Scrittura.
"..Chiedo il vostro permesso per entrare e raccontarvi altre storie.."

Leave a comment

  • ©2016 Manifest. Tutti i diritti sono riservati agli autori delle singole opere.
  • Il blog è stato realizzato da Siti Web Torino.