~ Civita, 31/05/2017

Ninfe dei boschi e dei fiumi, mi deste come non mai il privilegio di cantare voi, nudo per queste gole, e tramite ciò cantare amori sgretolati, saprei che questi amori potrebbero mai morire come queste vostre rocce che l’inferno lo hanno solo nel nome.

Ricordi Letterari Sparsi #1

Tutte le citazioni presenti provengono dalle opere opportunamente menzionate nel testo. Il post è stato ispirato dai ricordi di Georges Perec. Qui un esempio. Immagine in evidenza: Modulação Luminosa I – Eduardo Nery, 1966 Mi ricordo il carnevale: quando per il corso non ci passava nemmanco una carrozza, e per tutta notte suonava la musica …

La nuova Biblioteca Galleggiante dello Spettacolo ~ presso il TIP Teatro

La Biblioteca Galleggiante dello Spettacolo – situata all’interno della sala-foyer del TIP Teatro (in pieno centro storico di Lamezia Terme) – è nata in parallelo con lo stesso teatro indipendente gestito da Scenari Visibili (e ristretto ai soci tesserati) verso la fine dello scorso anno. Convenzionata con il polo bibliotecario regionale della Calabria, conta attualmente …

Presentazione “Annerita di condensa” di Simona Barba Castagnaro

Lamezia Terme – Martedì 30 maggio, alle ore 17.30, presso la Sala affrescata “Giuseppe Perri” della Biblioteca Comunale di Palazzo Nicotera-Severisio, la lametina Simona Barba Castagnaro presenterà la sua seconda silloge poetica dal titolo Annerita di condensa (Eretica Edizioni). L’evento è parte dell’ampio cartellone de Il Maggio dei Libri, rassegna che ha avuto inizio lo scorso …

#iodamorenonmuoio

Il teatro può essere paragonato ad un abito cucito da un sarto.è fatto su misura,con un determinato tipo di stoffa,un colore,un modello ben preciso.e così questo vestito bianco,di lino è stato cucito oggi in scena,in un auditorium scolastico.