“Essere o non essere…” All’Unical un convegno internazionale sulla figura dell’attore

“L’attore è un bugiardo sincero” come scriveva Camus, a cui faceva eco Gassman, oppure non può e non deve sentire davvero ciò che recita, come pensavano Diderot e Nietzsche? E come risolvere l’idiosincrasia che Pasolini rilevava tra la sua coscienza e quella dell’attore di professione, che aggiungendosi a quella del regista modifica necessariamente l’idea di un soggetto? Il secolo appena passato ha rivoluzionato la recitazione e la figura dell’attore, oscillando tra poli opposti che vanno dall’identità all’annullamento, dallo straniamento al realismo, con la creazione di nuovi canoni, stili e linguaggi per fronteggiare l’esigenza profonda e umanissima di comunicare e reinterpretare una tradizione millenaria.

Su queste e altre problematiche è incentrato il convegno internazionale Pensare l’attore. Tra la scena e lo schermo, organizzato da Roberto De Gaetano, Bruno Roberti e Daniele Vianello, che si terrà al Teatro Auditorium Unical (TAU) dell’Università della Calabria dal 29 al 31 maggio prossimi.

L’iniziativa riunisce attori, registi, esperti di teatro, cinema e media e si articola in varie sessioni per interrogarsi sul corpo attorico e la sua espressione, il valore della tradizione e la necessità di innovarla, le dinamiche dell’”essere” e dell’”apparire”, lo stile e il linguaggio, gli orizzonti teorici e la pratica.

Oltre ai dibattiti sono in programma proiezioni, tavole rotonde, presentazioni di libri, esposizioni d’arte e l’incontro con Toni Servillo mercoledì 31 maggio alle ore 19.

Il link per scaricare il programma completo

http://www.conferenceattore.unical.it/

Daniela Costanzo

Archeologa. Bibliofila. Abibliofoba. Lettrice vorace, scrive fin da quando è in grado di farlo, ma declina puntualmente la responsabilità di spiegare i contenuti, con l'elegante pretesto che "la penna ne sa di più di chi scrive".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.