Afferri la mia la mia gola, ti poggi sul mio petto e mi servi da mangiare.

Ingozzandomi di pasti che non riesco a deglutire.

Rimbocchi le coperte e non permetti che mi scopra.

Appari nei miei sogni e mi lasci sudare.

Spogli il mio corpo e lo fai tremare.

Ti insidi nelle orecchie ed amplifichi ogni suono.

Schiacci le pareti e me le scaraventi addosso.

Assorbi la mia aria, non mi lasci respirare.

Mi arrendo.

Hai vinto.

Hai vinto.

HAI VINTO.

HAI VINTO.

Ora puoi lasciarmi andare.

Irene Barba Castagnaro

Leave a comment

  • ©2016 Manifest. Tutti i diritti sono riservati agli autori delle singole opere.
  • Il blog è stato realizzato da Siti Web Torino.