Il cammino dell’arco ~recensione

 

“Non basta l’abilità tecnica per avere successo,con l’arco e nella vita”

“Il Cammino Dell’Arco” narra la storia di Tetsuya, il miglior arciere del paese, che si è ritirato a vivere in una valle remota lavorando come falegname, e di un giovane.
A seguito di un incontro con un’altro arciere che era arrivato fino al villaggio per sfidarlo, il giovane ragazzo, che aveva assistito e ne era rimasto colpito, chiese a Tetsuya di rivelargli i segreti per compiere il Cammino dell’Arco.

“Non abbandonate il cammino dell’arco, giacché esso è un percorso di vita. Sforzatevi di comprendere che un colpo valido e preciso è assai diverso da un tiro effettuato con l’animo sereno”

Il cammino dell’arco si compone di 5 fondamenti: gli alleati, l’arco, la freccia, il bersaglio e la posizione. Questi sono gli elementi essenziali per lo sviluppo di una buona abilità alla vita. Quello che Tetsuya descrive è un cammino personale, soggettivo, dove l’io è messo costantemente alla prova e il nemico è solo se stesso.
Questo cammino è fatto di sforzi giornalieri, e ad esso viene posto come obiettivo il superamento delle difficoltà utilizzando una costante determinazione, avendo il coraggio di prendere decisioni rischiose.

Paulo Coelho ha saputo esprimere in queste poche pagine un viaggio che va direttamente al cuore del lettore. Il libro si legge quasi d’un fiato ma restando in uno stato di quiete, silenziosamente rilassante. Questa storia mette in evidenza quei valori che, se analizzati e messi in atto da ognuno, potrebbero rendere chiunque un uomo di successo. E per successo non intendo un uomo ricco, famoso o in una posizione altolocata, ma felice di vivere la propria vita e di fare bene ogni cosa. Sono valori che ispirano il nostro lavoro: la ricerca di innovazione, l’imparare a saperci adattare ai cambiamenti, il coltivare un forte entusiasmo per se stessi e per la vita. E cosa molto importante, cercare di creare un lavoro di squadra (anche se purtroppo al giorno d’oggi è un traguardo sempre più difficile da raggiungere, perché nella nostra società è ormai radicata l’idea che il successo si ottiene con una gara a chi è più forte e ciò ha fatto perdere agli individui ogni carattere di bontà e generosità).

Queste sono tutte qualità che un bravo arciere mette a disposizione per cercare di perfezionare il suo “Cammino Dell’Arco”.

Paulo Coelho, La nave di Teseo, Milano 2017

  • menzione speciale per Christoph Niemann, artista e collaboratore del “New New Yorker”, creatore delle suggestive illustrazioni presenti in questa edizione. Perché anche l’occhio vuole la sua parte…!

Ylenia

Secondo nome: Curiosità.
Sogno di giorno.
Scrivo per liberare la mente.

Leave a comment

  • ©2016 Manifest. Tutti i diritti sono riservati agli autori delle singole opere.
  • Il blog è stato realizzato da Siti Web Torino.