Un viaggio nell’oscurità. Il bene e il male nel Signore degli Anelli di Tolkien.

“Le fiabe parlano di cose permanenti: non di lampadine elettriche, ma di fulmini. Autore o amante di fiabe è colui che non si fa servo delle cose presenti.” (Tolkien, Tree and Leaf, Londra 1964) Elemire Zolla, nell’introduzione all’edizione della Bompianti, rileva correttamente quanto affermato dell’autore:”Ci vuole poco a sentire che egli sta parlando di ciò …