•  
  •  

IL CORPO SCENICO. TRADIZIONE E INNOVAZIONE
Inizia domani a Bova (Rc) la Residenza Formativa a cura del TeatroProskenion
La conclusione il 16 settembre 

Partecipare alla residenza formativa significa incontrare direttamente le tecniche, il lavoro e la metodologia usata dagli attori della compagnia nei loro spettacoli e nel loro percorso di ricerca individuale. La residenza è rivolta ad un numero massimo di 25 partecipanti fra attori, danzatori e artisti dello spettacolo. Saranno inoltre ammessi cinque uditori.

Dal corpo alle maschere, dall’uso del dialetto a quello di strumenti musicali, l’atto di esporre, rappresentare situazioni, vicende e fatti storici viene veicolato dagli spettacoli e dalla ricerca antropologica che la compagnia continua ad esplorare. Partecipare alla residenza formativa significa incontrare direttamente le tecniche, il lavoro e la metodologia usata dagli attori della compagnia nei loro spettacoli e nel loro percorso di ricerca individuale. La residenza è rivolta ad un numero massimo di 25 partecipanti fra attori, danzatori e artisti dello spettacolo. Diventa veicolo di scoperta delle risorse di ogni partecipante: Il ritmo e la metrica, l’esplorazione del binomio corpo/voce, l’approccio alle peculiarità del corpo come strumento di autocoscienza di sé, la relazione fra gesto, movimento e voce che ha ricadute anche nella danza contemporanea, permetterà di sperimentare come le parole di un testo si possono trasformare in suoni, i significati in ritmi e i concetti in immagini sonore e corporee.

Obiettivi

Attraverso la residenza formativa si vuole offrire una possibilità di:

Studio attraverso l’incontro diretto e il lavoro con i vari docenti; Approfondimento teorico/pratico con i seminari; Fruire di alcuni degli spettacoli prodotti dalla Compagnia; Vivere una dimensione comunitaria attraverso la formula residenziale; Conoscere gli aspetti paesaggistici e culturali del territorio.

Modalità di Svolgimento
La residenza è un’occasione per approfondire le tecniche,la metodologia,il percorso artistico e di ricerca degli attori, musicisti e danzatori del Teatro Proskenion e di poter assistere agli spettacoli. La residenza è rivolta ad un numero massimo di 25 partecipanti fra attori, danzatori, studenti e gruppi teatrali. Quattro giorni intensi di training, seminari e spettacoli.

Programma delle giornate
12 SETTEMBRE
Arrivo, sistemazione, presentazione dei laboratori e della compagnia

13 SETTEMBRE
Mattina
Risveglio muscolare a cura di Giovanni Gangemi
IL TRAINING. Tradizione e sperimentazione Laboratorio a cura di Nino Racco Cantastorie
Pomeriggio
L’ATTORE E IL CANTASTORIE Seminario a cura di Nino Racco
Sera/spettacolo
“OPERA APERTA. Storia di Rocco Gatto” Spettacolo di e con Nino Racco

14 SETTEMBRE
Mattina
Risveglio muscolare a cura di Nino Racco
LA VOCE E’ CORPO Laboratorio a cura di Mariangela Berazzi
Pomeriggio
LA MASCHERA E I SUOI PERSONAGGI Seminario dimostrativo a cura di Vincenzo Mercurio, Mariangela Berazzi, Nino Racco
Sera/Spetaacolo
IL GATTO E LA LUNA Spettacolo con Vincenzo Mercurio, Mariangela Berazzi. Bruno Paura

15 SETTEMBRE
Mattina
Risveglio muscolare a cura di Giovanni Gangemi
IL TAMBURO DI DENTRO. CICLI RITMICI IN MOVIMENTO Laboratorio a cura di Nando Brusco
Pomeriggio
DAL CUNTO AL CANTO. Antropologia e processo creativo. Seminario a cura di Nando Brusco e Vincenzo Mercurio
Sera/Spettacolo
TAMBURO E’ VOCE BATTITI DI UN CANTASTORIE Spettacolo di e con Nando Brusco

16 SETTEMBRE
Mattina
Risveglio Muscolare a cura di Nino Racco
COMPOSIZIONE CORPOREA Laboratorio a cura di Giovanni Battista Gangemi Guerrera
Pomeriggio
TEATRO COME TERRA DEGLI INCONTRI. STORIA DEL TEATRO PROSKENION seminario a cura di Maria Ficara
Sera/Spettacolo
PANZA CHINA FA’ CANTARE Spettacolo musicale ed incursioni teatrali con: Fabio Macagnino, Nando Brusco, Giulio Votta, Mariangela Berazzi, Vincenzo Mercurio, Nino Racco, Bruno Paura, Luca De Simone e gli allievi del Teatro Proskenion

Di Valeria D'Agostino

Giornalista pubblicista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.