In apnea, “Se hai paura vuol dire che stai vivendo”

 

Tutti mi dicono che c’é tempo per fare qualsiasi cosa. A me non pare sia così. Mi sento come su di un treno che corre all’impazzata, un treno preso in ritardo, e che ha lasciato qualcosa in sospeso.

Oggi è lunedì 17 giugno, ed ho ripreso un diario.

Non mi stanca niente quanto le parole della gente che non ne sa niente del mio dolore, quelle che son sempre pronte a darmi consigli ma mai ad ascoltarmi in silenzio.

Se ho paura vuol dire che sto vivendo? E fino a quando sarà così?

In apnea…

error0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.