Il (non) fascino dello scrittore
Il (non) fascino dello scrittore

Il (non) fascino dello scrittore

Aurea potente,

pensiero controproducente,

viaggio con le parole,

ennesimo ossimoro.

Brutta felicità,

di un brutto anatroccolo,

pronto ad asciugare,

le lacrime in mezzo al mare.

Pandemia,

pantomima,

guerra secolare,

in riva al lago,

su un monte,

o semplicemente in una piana.

Quasi giocoso,

quasi imperioso,

moto continuo,

colore pellegrino.

Il (non) fascino di uno scrittore,

che rimembra,

che riserva,

parallelismi,

con tutti i crismi.

 

Marco Ammendola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.