Parte della storia della Calabria è intimamente legata al viaggio e ai cammini. Popoli di diversa origine hanno tessuto l’abito culturale oggi tramandatoci.  I luoghi sono i primi testimoni di questa interminabile odissea, i quali assorbono ogni vicenda umana. Tra i comuni di Verbicaro, San Donato di Ninea e SanCONTINUA

Ci incamminiamo sperando nel favore degli dei. Le antiche pietre di Terina, città di uomini, sono testimoni del nostro passaggio. Qui, in questa terra riarsa, prosperavano i commerci, marciavano eserciti, si sacrificava agli dei. Qui, sulla cima della roccia, vi erano i sacri recinti del Dio. Uliveti antichi cari adCONTINUA

“Le fiabe parlano di cose permanenti: non di lampadine elettriche, ma di fulmini. Autore o amante di fiabe è colui che non si fa servo delle cose presenti.” (Tolkien, Tree and Leaf, Londra 1964) Elemire Zolla, nell’introduzione all’edizione della Bompianti, rileva correttamente quanto affermato dell’autore:”Ci vuole poco a sentire cheCONTINUA

A Lamezia ci sono vie ripercorse infinite volte e colline osservate con religiosa dedizione che mai appaiono allo sguardo come la ripetizione di qualcosa che è già stato vissuto. Avviene sempre un’interiorizzazione nuova, un nuovo processo di costruzione. Quest’ultimo ha il proprio momento fondativo nella la scoperta e conoscenza delCONTINUA