Sono le nove del mattino, immobile nel letto, i miei occhi sfuggono la luce del sole, respiro a pieni polmoni, il vento che mi accarezza la pelle. Il mio respiro è mozzato perché oggi ho quell’esame importante. “Sei già sveglia?” Mi chiede con premura la mia mamma. “Non ho dormitoCONTINUA

Uscita da scuola cercavo lo sguardo di mia madre in quella miriade di volti che si accalcavano all’entrata. Tutti i genitori erano preoccupati per i loro bambini, come se una singola goccia di pioggia avrebbe potuto causare chissà quale danno irreparabile sulla salute dei propri figli. Ricordo che amavo queiCONTINUA

Nel buio della notte, brutale incontro. Faccia a faccia con quella oscurità tenuta a lungo nascosta. Nello specchio di un ruscello scorge il riflesso di un cigno nero. Rabbia, vorrebbe correre veloce, cancellare la crudele immagine, annientarla in via definitiva. Eppure nero è sempre là, nient’affatto intimorito, e la guarda.CONTINUA