Autore: Ilaria Pellegrini

0

Senza titolo.

    Avrei deposto il mio cuore sulla neve per accarezzare i tuoi passi stanchi, il tuo volto  affranto. Ma mi dicesti di non aspettare l’aurora, il cinguettio dei passeri. Trattenesti le mie mani...

0

In memoria di Giulio

Questo breve componimento, in memoria di Giulio Regeni (il ricercatore barbaramente ucciso e torturato al Cairo per motivi non del tutti noti) ha partecipato al Festival della Letteratura di Milano, nell’ambito dello spazio a...

4

Un tempo

C’è stato un tempo  in cui le foglie cadevano docili.

0

My deepest love

Queste riflessioni, sono apparse per la prima volta sul sito comieco.org, nell’ambito di un concorso. Sono incentrate sul mio rapporto con la carta e di conseguenza i libri, il mio più profondo e viscerale...