Le grandi donne: Saffo.

Piccola, bruttina, scura di carnagione, morta suicida: è così che gli scritti di Saffo l’hanno consacrata all’eternità. Ma io, forse innamorata di lei, di ciò che mi ha lasciato, di come mi ha arricchita, di come lei, donna, è riuscita a sopravvivere allo scorrere dei secoli, la immagino vestita di un peplo fluente, coi capelli scuri, ricci e lunghi, prosperosa e con gli occhi profondi.
L’Isola di Lesbo le diede i natali, tra il 640 e il 630 a.C., nacque nella città di Ereso, ma visse poi a Mitilene, in un periodo in cui era dilaniata da lotte interne. Fu sorella di Larico, Eurighio e Carasso, fu sposa di Cercila di Andro e madre di Cleide.
Per la prima volta una donna, una madre, un’insegnante, ci lascia dei testi poetici e grazie a lei ci è consentito conoscere la società arcaica di Lesbo, e della Grecia, da un’altra prospettiva, tutta diversa. Leggi




La donna: conoscenza, coraggio o sfiga?

Prima del peccato originale, nella cosiddetta protologia (= che viene prima della Storia), il nome di Eva è semplicemente quello di Donna, “Ishshah” ovvero forma femminile di “Ish” (maschio). Questo sottintende facilmente una condizione naturale non solo di assoluta parità con l’uomo, ma anche di assoluta unità. Ora, nell’esperienza edenica sono ravvisabili, probabilmente, quei primordiali sogni […] Leggi



Ogni Rivoluzione comincia solo se sei tu a incominciarla.

Intanto bisognerebbe prender di petto l’ansia che ogni cambiamento comporta, ma solo dopo essersi goduti fino all’ultimo attimo quella prima fase di eccitazione mescolata a meraviglia che il cambiamento stesso porta nei primi momenti. Per far fronte a quest’oscura e sempre insensata paura del nuovo c’è da tirar fuori tutto il coraggio possibile per accettare […] Leggi



Sgarbi tra Catanzaro e Cosenza. Lamezia “graziata”.

Sgarbi, “fa pace” con Catanzaro (mai stato troppo “idilliaco” il rapporto tra il critico-showman ed il capoluogo), affermando che la città si appresta a diventare meta di interesse culturale come Pompei o Paestum. Poi, a Cosenza, non solo ammette la montatura mediatica e simbolica dell’operazione “Alarico” ma addirittura la elogia insieme al suo fautore (l’ormai […] Leggi



  • ©2016 Manifest. Tutti i diritti sono riservati agli autori delle singole opere.
  • Il blog è stato realizzato da Siti Web Torino.