C’eri già, c’eri già, prima ancor di trovarti, c’eri tu, i tuoi occhi, il cielo che sapevo mi avresti regalato. C’eri, dietro i miei sogni, quelli di ogni giorno, dietro al batticuore, dietro il filo sottile, invisibile del destino, c’eri nel tempo, nello spazio, nella mia ricerca ostinata e contraria.CONTINUA

Nella notte in cui il buio richiede alla luce di tardare, in cui il sorgere del sole è fermato dalla volontà delle tenebre; Sono in ginocchio, davanti il mio alter ego ridente. 0