Aspetta

Scorrevo la rubrica e ho visto la tua immagine tra i contatti di whatsApp. Mi ero dimenticato che non ho mai avuto il coraggio di eliminarti dalla rubrica, ma pur volendo, sarebbe impossibile dimenticare

A te

A te che amalgami il cielo. A te che sei il fulcro d’ ogni parola. A te che sei il fine ultimo, in quanto primo.