Poco più avanti dei 30, c’è il mio desiderio di pensare in silenzio, il frenare o l’ arrestare in modo permanente certe abitudini, c’è una consapevolezza sempre più forte, uno specchio che impara a regalare sorrisi e smorfie. Poco più avanti dei 30, ci sono io con leCONTINUA

Esito “Testuali parole”, workshop di scrittura partecipata a cura di manifestblog.it all’interno di “Impressioni mobili” (Open Space).   Mutevole spettacolo quello che sa offrire il deserto quando il vento, padrone dei pensieri e della sabbia, trascina anche il desiderio e illude la mente quando cambia le forme del luogo. Il sognoCONTINUA

Sei cuore che batte; sangue che pulsa nelle vene. Sei astro risplendente; buio il più cupo. Sei stereotipo vagante d’un ladro che fremente ha venduto il cuore. Sei misero! Ah, Dio! Quanto t’odio. Sei insaziabile, e così la mia lingua t’agogna. Fanciullo ingenuo portato all’ombra delle mie necessità. Ti desidero.CONTINUA