Presentazione “Annerita di condensa” di Simona Barba Castagnaro

Lamezia Terme – Martedì 30 maggio, alle ore 17.30, presso la Sala affrescata “Giuseppe Perri” della Biblioteca Comunale di Palazzo Nicotera-Severisio, la lametina Simona Barba Castagnaro presenterà la sua seconda silloge poetica dal titolo Annerita di condensa (Eretica Edizioni).

L’evento è parte dell’ampio cartellone de Il Maggio dei Libri, rassegna che ha avuto inizio lo scorso 21 Aprile e che proseguirà fino al primo di Giugno. Read more



Cleto Festival VI – Antonello Caporale presenta “Acqua da tutte le parti”.

Si chiude questa sera il Cleto Festival, l’ultimo dei pomeriggi nel borgo antico inizia alle ore 18:00 con una visita guidata nel centro storico per conoscere la storia del luogo i suoi antichi palazzi e il suo maestoso castello. Grande attesa per l’ospite musicale di questa sera, Peppe Voltarelli, che si esibirà prima in una performance al tramonto nel castello. A fine serata il concerto completo a Palazzo Longo.

Antonello Caporale sarà a invece a Cleto alle ore 20:30 per l’ultima serata del Festival.

“Acqua da tutte le parti”, di Antonello Caporale, per ventidue anni al quotidiano La Repubblica e dal 2012 al Fatto Quotidiano. Un lungo viaggio durato per tre anni e quattordicimila quattrocento chilometri in più di cento paesi e città che Caporale ha percorso al fine di tracciare questo “viaggio nell’Italia che fiorisce e sparisce”. Molte le testimonianze di persone comuni, cittadini e amministratori, che raccontano a Caporale e a tutti i lettori le loro storie e le loro sfide e quelle dei luoghi in cui vivono.

IMG_4329
Un momento del dibattito di ieri a Porta Forgia “Luoghi e non luoghi” con Gianfranco Donadio e Francesco Bevilacqua

L’autore nel libro conferma una delle sue qualità più apprezzate, cioè la capacità di investire con rigore e in profondità la realtà che lo circonda, ricostruendone i tratti più autentici e profondi. All’incontro prenderà parte Franco Roppo Valente (Ass.La Piazza), Alfonso Bombini (Giornalista) che modererà. Oltre all’autore sarà presente Maria Antonietta Sacco (Coordinamento Regionale Avviso Pubblico).


Ti consiglio un libro: La Nausea.

La Nausea è un romanzo scritto da Jean-Paul Sartre filosofo, scrittore, drammaturgo, critico letterario e attivista francese. Egli viene considerato uno dei più importanti esponenti dell‘Esistenzialismo. Il romanzo è stato scritto nel 1932 e pubblicato nel 1938.

Il libro è intriso di filosofia e più che un romanzo, lo si può considerare un diario scritto da Antoine Roquentin il protagonista.
Proprio per queste sue caratteristiche – romanzo-diario ricco di filosfia – è difficile fornire una trama precisa, degna e dettagliata.

L’intera vicenda si svolge a Bouville – città francese fittizia – dove Roquentin si è stabilito da tre anni per concludere ricerche storiche su un personaggio del settecento: il marchese di Rollebon. E’ proprio durante questo soggiorno a Bouville che Roquentin sperimenterà per la prima volta la Nausea: che dapprima si presenterà come semplice sensazione, ma che diverrà assoluta e inevitabile consapevolezza.

Di solito l’esistenza si nasconde.

La Nausea, come lo stesso Sartre intende, non è altro che consapevolezza della propria esistenza. Una cognizione che pervade completamente la persona e non solo Read more


Presentato a Cosenza “Conforme alla gloria” di Demetrio Paolin

“Conforme alla gloria” Il quadro del male duplicato, o il bene che si conforma alla gloria?

L’ultimo libro di Demetrio Paolin “Conforme alla gloria” che figura, con merito, tra i 12 candidati al Premio Strega 2016 è un quadro perfetto con dentro ipotetiche stanze, all’interno di una casa immensa, dove figurano quelle tracce attente nel delineare la letteratura del tempo presente. Il romanzo dell’autore della provincia di Asti, presentato magistralmente ieri pomeriggio dal professor Vito Teti – antropologo, in una gremita sala al piano superiore della libreria La Feltrinelli di Cosenza, insieme alla presenza di numerosi giovani, ha lasciato tanta curiosità e, se vogliamo, anche tanto entusiasmo, nonostante il pilastro portante da cui a partire da 8 anni fa muove la penna Paolin è il ‘male’. Un male che però, se viene esorcizzato, non risulterà più tale.

Read more


  • ©2016 Manifest. Tutti i diritti sono riservati agli autori delle singole opere.
  • Il blog è stato realizzato da Siti Web Torino.