“Con un milione e settecentomila, mio cuggino lo farebbe meglio”. E diciamo per davvero.

      Mi sono riservato l’attesa di una notte, una notte di sonno che potesse ristorarmi o, magari, darmi qualche spunto di riflessione a “freddo” prima di scrivere qualche parola sulla questione. Sì, perché il tanto atteso spot-cortometraggio (o…