Venti minuti

Mi vesto in fretta, circa un minuto e mezzo, prendo il taxi e –Fast, fast, fast, I’m in late, I’m missing the flight. E invece, stavo perdendo la possibilità di stare altri venti minuti con lui, all’aeroporto, nelle sue braccia. I nostri occhi, i miei così neri ed i suoi così azzurri, così diversi, in …

Suppongo i colori che m’avvolgono.

Boh, beh, va bè, ricordi il poeta come si divertiva in Palazzeschi? Pure io, pure io! Ok un notturno; come Chopin, ok; colorato lo voglio perché tutto è colorato stanotte tutto ha colore acceso accesissimo acceserrimo: Dio in persona – questa notte posso. Possofarepurecosìsevoglio (a capo) chetantoapochiimportasescrivocosì. “Non vale!” s’alzano voci e vocine e vocioni …