mare

Infilo la testa sott’acqua per contare gli attimi che mi separano dal prossimo respiro

Son troppo lunghi questi miei labirinti mentali in cui vago e mi perdo, annusando angoli e vie d’uscita, nascosti ed offuscati dalla fitta nebbia dei pensieri miei. Incessanti i miei passi stanchi trascinano il mio corpo per queste vie deserte, a stento illuminante da pochi raggi di pallidi soli. Non so cosa ci faccio qui, …