•  
  •  

ombra

“L’incubo che vi dono”

Le ombre si allungheranno

Sui muri imbrattati

E l’oscurità che mi ha inghiottito,

Inghiottirà anche voi.

Bruceranno le propagande

Ai bordi delle strade

Le fiamme divoreranno allora

Fino all’ultimo bonista.

I vostri vestiti,

Le parole

Dei vostri profeti

Saranno cenere fluttuante.

Mai più veleni

Di promesse in buona fede.

Marciranno gli amanti

A sassate distruggeranno

Ogni carezza!

E gli scheletri torneranno

Marciando su queste note:

I miei tormenti,

I miei incubi

Annidati nel mio abisso

SORGERANNO

per consolare anche voi.

A niente servirà

La maschera pirandelliana

Che vi ostinate

Ad indossare.

I miei incubi

Su due lunghe zampe

Dal nero volto

Avranno già posato

I loro artigli

Sui vostri sogni.

Busseranno alla vostra soglia

Mostrando i denti marci

Senza aspettarsi invito.

L’inverno

Il freddo infernale

Ghiaccerà le urla

E le lacrime

Non laveranno più

Il viso dell’accidia.

Riuscite a vederlo?

L’ìnfero che v’ho promesso

È intorno a voi

Anime colpevoli

Di un’esistenza abietta

Che servivate il paradiso.

Ora giacciono,

Silenziosi i lamenti

Dei miei dannati.

La neve cade cupa

Coprendo i sorrisi.

Si scorgono appena

I cadaveri putrefatti

Che in vita

Chiamavate amanti.

Il buio cavalcherà

Sulla città

Senza lumi su nel cielo.

Darà vita alle ombre

Che danzeranno

ancora una notte.

Le ombre danzeranno

Scacciate dalla luce

E l’oscurità che mi ha inghiottito,

Inghiottirà anche voi.CreepyEyes

Di Andrea Procopio

Nato e cresciuto a badolato (piccolo paese in provincia si CZ). Attualmente studente di scienze della comunicazione e DAMS. Appassionato di poesia e letteratura in generale gestisce una pagina facebook (parole maledette) dove pubblica le sue creazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.