Il bacio

Oh, come ti scuote la mia mano mentre scorre sul tuo corpo qual nuova costellazione   e che con una carezza solleva l’impalpabile abito nuzio-stellare   distorcendone l’onda luminosa che freme, trema e vien meno perdendo la forma propria dello spazio-tempo   e dal profondo del tuo anti-corpo presto avverto il rimb(om)bo foto-fonico del cosmo …