marzo

Dal mio dolore nasce sempre un fiore

Il mio dolore è tornato, torna, il dolore, torna Il mio dolore é tornato, torna, a parlarmi, a sussurrarmi, torna, per dirmi che siamo uomini, torna, per dirmi quanto tempo abbiamo, torna, per abbandonare la paura, Il mio dolore è…

Marzo, improvvisamente.

Marzo, improvvisamente.

Accolgo marzo vestito d’argento, spalmando sui sogni una nuova luce. Le nubi si sciolgono in gocce di sole che mi scivolano sul petto, giù fino alle mani rivolte al cielo come una preghiera.