mare estate

Tutto si spegne.

Non resta che il sole, di queste ore passate ad aspettare. Un’onda che passa tra le crepe del blu. Un ciuffo di verde nascosto fra gli occhi sognanti, una stagione che presto sbiadisce e che non lascia più niente. L’illusione di un segreto scoperto da tutti. Il passato già piange le mani infuocate, le lingue …

Estasi rovente.

Gocce di Cielo sulle teste arse, dal Sole africano. Sui passi di schiuma bianca, corse a piedi scalzi di pensieri, tra le onde del mare. Moto fisso, ammaliante. E mi incanto a guardare il tuo ritorno, sempre certo e mai puntuale. Fuga di spiriti, estasi rovente e ipnotica.

Mario-Amalia-deMa-Robertino: la Calabria cala il poker

Ci siamo! Tra poco si vota. Tra meno di due mesi i calabresi hanno la grande occasione di (ri)dare alla Calabria una nuova classe politica, eleggere qualcuno che possa interpretare al meglio questa “voglia di cambiamento” che si respira nell’area, mista ad umidità estiva e fumi di roghi tossici. Gli uomini e le donne scese …

27 aprile

27 aprile.

Un arancio, un fiore, una rosa. Nel sole un ciuffo d’erba, verde, giallo. Muore. Due giorni dalla liberazione, chissà quando la libertà. Un sorriso, una mano. La cerco, non c’è.

notte

Come fa la Notte a prender sonno?

Come fa la Notte a prender sonno, a chiudere gli occhi, dietro le stelle, sopra un quarto di luna? Come fa la Notte a prender sonno, senza occhi che l’accompagnano, senza i sospiri di chi l’attende, senza un saluto all’alba, un arrivederci a domani?

Ti ho sentito, goccia di pioggia.

Ti ho sentito, sai, piccola goccia di pioggia cadere oggi lì nel prato, su quel sasso, tra i miei capelli. Hai rotto il silenzio grigio di questa domenica, hai aperto gli argini della memoria, immagini di terre proibite, di strade deserte, di voci remote.