A te

A te che amalgami il cielo. A te che sei il fulcro d’ ogni parola. A te che sei il fine ultimo, in quanto primo.

Pensieri convulsi

Vivo una sonnolenza di pensieri convulsi, accumulati da un tutto, che appare come un nulla. …Tutto svanisce, come, mai, fosse esistito; e nulla si scopre, esser stato, davvero. Tra “ero” e “sono”, una coda di cane, rincorsa e, mai, morsa, se non procurando un danno alla propria, delirante, persona; e, nel disperato forgiare di un …