Siamo ancora un Paese libero in cui si può esprimere senza condizionamenti la propria idea, anche in maniera provocatoria, per suscitare un dibattito che faccia riflettere tutti? Si può insegnare la storia senza necessariamente compararla con l’attualità, anche politica? Chi dice che in una scuola non si possa mettere inCONTINUA

  Sarà intitolata a “Rosy De Sensi“ la scuola della infanzia del quartiere “Bella”. L’idea nasce dalla volontà della dirigente dell’I.C. Manzoni Augruso,  poi abbracciata dall’ufficio scolastico regionale, infine la proposta è stata approvata dalla terna commissariale. Anche il Collettivo Manifest ha avuto modo di conoscere Rosy,  scomparsa 3 anniCONTINUA

Continuano le iniziative artistiche al The Convent Centre of Language di Amantea, in linea con le idee della fondatrice, la prof.ssa Diana Bruni, scomparsa lo scorso anno, donna di grande spirito, libera, indipendente, amante della cultura, fiera sostenitrice dell’importanza fondamentale della conoscenza.  Oltre ai corsi di lingue straniere infatti, grazieCONTINUA

“Mi dispiace per voi. Voi che vi riunite, vi impegnate, voi che ci mettete il cuore, voi che spostate sedie a Trame, voi che leggete libri, ma non serve a niente. La mafia continuerà ad esistere, non si estinguerà, è tutto inutile”, questo mi ha detto una mia vecchia amicaCONTINUA

Gli alunni del Liceo Classico “Fiorentino” di Lamezia Terme tornano a farsi sentire. Reduci dalla seconda vittoria consecutiva conseguita alla Rassegna Nazionale di Teatro educativo “Il Gerione” i ragazzi della compagnia “Cadmo” hanno rimesso in scena “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare all’agriturismo 225. I giovanissimi attori,CONTINUA

Cara prof.ssa ***, sono Domenico D’Agostino, diploma 2010. Molto probabilmente il mio nome Le dirà qualcosa ma non riuscirà a ricollegarlo ad un volto, forse nemmeno se mi vedesse spuntare di colpo a scuola. Tuttavia, secondo certe norme scolastiche consuetudinarie, dopo tre anni in sua compagnia, io ricordo perfettamente Lei, laCONTINUA