Nasce “Comitato Regionale vota SI per fermare le trivelle”

Oggi pomeriggio, venerdi 4 marzo 2016, alle ore 17:30  presso il Parco Peppino Impastato di Lamezia Terme nascerà il “Comitato Regionale vota SI per fermare le trivelle”.

Lungo la strada che condurrà al 17 aprile 2016 a votare SI al referendum per fermare le trivellazioni in mare, abrogando la norma che non riconosce alcuna scadenza ai titoli di ricerca e di estrazione degli idrocarburi concessi entro le 12 miglia, i movimenti No Triv calabresi invitano tutti i cittadini liberi, i movimenti impegnati nella tutela ambientale e politica del territorio e gli organi di stampa all’Assemblea Regionale che avrà luogo venerdì, 4 marzo 2016, alle 17 e 30, presso il Parco Peppino Impastato di Lamezia Terme. All’adunanza saranno presenti il costituzionalista Enzo di Salvatore, estensore dei quesiti referendari e co-fondatore del Coordinamento Nazionale No Triv, e i parlamentari calabresi Paolo Parentela e Celeste Costantino. È necessario che tutti i comitati attivi in Calabria si uniscano ai movimenti che già sostengono la campagna referendaria e che si riportano qui di seguito:

Assemblea Permanente Prima le Persone
Associazione Lo Strummolo
Mediterraneo No Triv
Coordinamento No Triv dei Due Mari – Catanzaro, Lamezia e Provincia
Rete delle Associazioni di Sibaritide e Pollino per l’Autotutela (R.A.S.P.A.)
Tavolo Tecnico di Tutela Ambientale della Piana di Gioia Tauro
Unione Mediterranea Calabria

La partecipazione di tutti è fondamentale per creare un fronte referendario affidabile ed è resa ancor più necessaria dai continui attacchi scagliati dal governo centrale ai mari e alle coste del Sud, oggetto ripetuto delle attenzioni speculative di diverse multinazionali degli idrocarburi.
Il Comitato Regionale Vota Sì per fermare le trivelle lancerà agli amministratori calabresi − da troppo tempo ambigui rispetto al tema delle trivellazioni e riluttanti a lanciare la campagna per un referendum sostenuto inizialmente e poi, di fatto, abbandonato a se stesso − l’ennesima esortazione alla civiltà.
Contro l’indifferentismo e lo scoramento di una Regione vessata dalle inammissibili risoluzioni governative, l’incontro del 4 marzo 2016 può rappresentare per la Calabria un’occasione sicura di resistenza. Una delle ultime.

Oggi saremo anche noi al Parco Peppino Impastato. Non facciamo in modo che si dica: ah, non ne sapevamo niente! È arrivato il momento di responsabilizzarci da liberi cittadini e smetterla di lamentarci.

1510765_1665263510421689_6781220859131022185_n

Valeria D'Agostino

Giornalista pubblicista

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.