Lilith…la lettera d’amore

Lilith,
Ti presenti in tutto quel tuo splendore
Mezza tutta quella fecca intorno
Splendida.
Vestita di bianco. Come una sposa.
E tu sarai la mia sposa.
E per un po’ lo sei anche.
Poi diventi Lilith.
La moglie del Satana.
La Dea delle tenebre e tu,
come bravo sposo, la seguì.
Ovunque.
Adesso sei oltre marito anche lo schiavo.
E lei …

era così bellissima.
(Dicono che è meglio del orgasmo…non vi so dire, ma se alla fine rimangono sempre fedeli a lei, ci sarà un motivo).

Ma !🙂
C’è unico problema. Piccolo. Minuscolo:
“Non c’è via di ritorno! ” Ne l’altra strada….
Lilith è un mostro. Non te lo scordare!
Non ti lascerà mai.
Se mai –  stecchito ….Haaaa…Haaa..aaa.

Perciò, questo è per il mio amico. Con permesso:


 

( A proposito!! …
Ho visuto “Deja vu”.
MA non era psicologico o mentale, ma semplicemente vero.
La gente non cambia? Ma Sì.
Uno su mille c’è la fa.)


 

Ti dedico una poesia, caro amico: ( adesso sul serio):
“ Sei come un passero spaventato mentre sbatti le ali legato con una corda alla tua illusione.
Non sai combattere.
Non sei nato l’aquila.
E quando andrò alla tua tomba a portarti i fiori,
oppure torta al cioccolato,
e mentre accarezzo la fredda pietra luccicante in una giornata soleggiante,
ti dirò:

“Severni vitr je kruty , pocitej lasko ma stim, k noham ti dam zlate pruty, nebo se vubec nevratim…….”

“ Il vento del nord è crudele, contaci, amore mio, davanti i tuoi piedi appoggio le canne d’oro, oppure non tornerò mai più.”

(La tua illusione…amico mio.) Adios.

E grazie

Monika Momon

Mi presento?
Sono una Madre. Ma non ho figli.
Sono una che sceglie sempre la via più tortuosa. E non so perché.
Sono una che ha imparato ad amare!
( ma che fatica😎)
E sono una che è convinta che :
"La rovina dei figli, sono i loro genitori."

Leave a comment

  • ©2016 Manifest. Tutti i diritti sono riservati agli autori delle singole opere.
  • Il blog è stato realizzato da Siti Web Torino.