Avanti, neanche un passo indietro! ~recensione

KUPREDU, ZPATKY NI KROK! 

Esordisce così il gruppo di KaltRosso 2018 col suo esito di laboratorio guidato da Dario Natale, nello scenario dell’ormai sempre più vissuto TipTeatro, alla fine di una stagione ricca di concerti, incontri e spettacoli selezionati dalla compagnia di Scenari Visibili. Sette fantastici volti, dopo un percorso di training performativo durato molti mesi, hanno elaborato quella che definirei un’esperienza collettiva.

Uno spaccato della società moderna è stato offerto portando in scena dei monologhi, alcuni creati sulla base del vissuto personale, altri presi in prestito da un’epoca passata (ma sempre attuali). Lo scenario: un alternarsi di luci fredde e calde per sottolineare i vari momenti di uno stesso ambiente. Tante, tante valigie.

“Succede sempre qualcosa fra i viaggiatori solitari” -Monika

Lo scompartimento di un treno, sette viaggiatori sconosciuti con tante cose da raccontare, valigie e borse che si urtano, sguardi che urlano “quel posto è mio!”, tensione, freddezza, indifferenza. In primo piano un solo posto che permette al passeggero di raccontare la sua storia, e lo spettatore diventa capace di rispecchiarsi nelle sue parole, comprendere ciò che andava compreso, di sé e degli altri.

Un Viaggio che raccoglie tante esplorazioni : da luoghi fisici a luoghi dell’anima; Praga, Valencia, Firenze, Egitto, il deserto, il mare, una stanza, il corpo, il cuore.

Ci si è chiesti cos’è l’avventura, se sia meglio partire o restare, se la crescita umana passi attraverso delle fasi. Lunghi interrogativi sulla vita e sul soffrire dell’individuo e della società…si è compreso che l’uomo è ridicolo, e, alla fine, che la felicità è un dono e bisogna amarsi e amare, tanto, sempre!

E così Barbara, Claudia, Giovanna, Marianna, Michael, Monika e Valentina al terminal della stazione, da che erano saliti senza guardarsi neanche in faccia, alla fine di questo lungo avanzare del treno sui binari, scendendo si sono salutati con gli occhi un po’ lucidi, caldi sorrisi sui loro volti, abbracci, strette di mano e gentili parole.

Forti emozioni fra attori e spettatori, grandi aspettative (le mie) più che superate. Un’esperienza assolutamente indimenticabile non solo per chi ha impegnato il proprio tempo ogni settimana dopo una giornata di lavoro nel creare tutto questo, ma anche per chi, seduto in sala, è riuscito a rispecchiarsi anche solo in un gesto o una frase udita.

 

“Avanti, neanche un passo indietro! Kupredu, zpatky ni krok!” Esito Kalt Rosso, CantiereLaboratorio Teatro 2017/2018 di Scenari Visibili a cura di Dario Natale, tecnica Pasquale Truzzolillo, comunicazione e organizzazione di Valeria e Domenico D’Agostino.

Sul palco: Barbara Rosanò, Claudia Foresta, Giovanna Rizzo, Marianna Leone, Michael Gigliotti, Monika Sojkova, Valentina Procopio.

Foto di Aldo Tomaino

Ylenia

Secondo nome: Curiosità. Sogno di giorno. Scrivo per liberare la mente.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Monika Sojkova ha detto:

    Bellissimo 😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.