Non è mai bastato

 

Lo senti nell’aria

questo dolore sordo

che s’infrange?

Come elettricità

nel mio corpo.

Non è mai bastato

questo poligono irregolare di cielo.

Adesso ridi

del sogno di libertà,

della vecchia canzone.

Hai solo saggiato 

il perimetro di un cuore puro

e delle sue radici.

Non era questo

l’ultimo tassello?

L’ultimo fiore da recidere.

Tutto sfuma

nel cammino.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.