Prima che la tempesta

 

E se tu canterai una canzone

non ti crederò.

Troppo incerto il mio vagare,

il mio respirare.

Ho accumulato contrazioni del cuore

e su questa neve

io continuerò a danzare,

prima che la tempesta mi dissolva.

Conosco a memoria 

l’ipocrita inganno della felicità.

Non ti seguirò verso l’abisso,

hai solo spostato il confine.

Io sono pietra e aria,

io getterò pioggia sulla lava. 

"Se leggo un libro che mi gela tutta, così che nessun fuoco possa scaldarmi, so che è poesia. Se mi sento fisicamente come se mi scoperchiassero la testa, so che quella è poesia. È l'unico modo che ho di conoscerla. Ce ne sono altri?" E. Dickinson

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.