Il mio cognome
è una pittura rupestre:
un’ opera d’ arte primitiva,
con la sua aurea
di inviolabile eternità.

Il mio cognome
incide le caverne;
quelle nostrane e cupe,
ma piene della luce
che l’ ha costruite.

Il mio cognome
è, proprio, quella luce,
la stessa che ha donato,
ai posteri,
minerali, zolfo e pietre,
affinché marchiassero a fuoco
l’ anima,
in un sigillo:

il mio cognome.

( dal mio libro “Cespugli di rovi”, acquistabile qui: Eretica Edizioni – Cespugli di rovi – Simona Barba Castagnaro )

error0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.