Capire la Resistenza: L’Agnese va a morire, di R. Viganò

 

Non è affato facile parlare di Resistenza. Del suo peso storico, sociale. Non è facile riuscire a carpire un movimento di liberazione in tutta la sua ampiezza, particolarismi regionali, politici. Argomento ampiamente analizzato e sviscerato, in un paese come il nostro che resetta velocemente, ma che non smette ancora di stupire. Perchè circa 70 anni fa, l’Italia stava affrontando le conseguenze di un regime dittatoriale di stampo fascista. La Resistenza fu il primo vero movimento di liberazione nazionale, la prima vera sollevazione popolare. Sono noti i miti, le figure leggendarie, la rivoluzione culturale che ne seguì. Numerosa e varia la produzione letteraria del periodo. Read more


Come le mosche d’autunno: il gioiello dimenticato di I. Némirovsky

 

Ho sempre provato una certa ritrosia e un’innata idiosincrasia nei confronti di miti musicali, casi letterari, cinematografici, best seller, fantasmagoriche campagne pubblicitarie, romanzi primi in classifica e tutto ciò che viene sbandierato, esaltato, adulato, osannato per palesi operazioni di marketing. Quando nelle librerie cominciò a circolare insistentemente il nome della Némirovsky, invece, ne fui attratta magicamente. Non acquistai nulla, ma sapevo che il nostro incontro sarebbe avvenuto di lì a poco.

Read more



Presentazione “Annerita di condensa” di Simona Barba Castagnaro

Lamezia Terme – Martedì 30 maggio, alle ore 17.30, presso la Sala affrescata “Giuseppe Perri” della Biblioteca Comunale di Palazzo Nicotera-Severisio, la lametina Simona Barba Castagnaro presenterà la sua seconda silloge poetica dal titolo Annerita di condensa (Eretica Edizioni).

L’evento è parte dell’ampio cartellone de Il Maggio dei Libri, rassegna che ha avuto inizio lo scorso 21 Aprile e che proseguirà fino al primo di Giugno. Read more



Le illusioni e il vuoto dell’anima: un viaggio nella Generazione Perduta

Un tuffo nell’animo più profondo, nei pensieri più vuoti, vuoti come i bicchieri che fino ad un istante fa erano ancora colmi, di whisky, scotch, vodka, soda, ghiaccio. La testa che gira, le fantasie che volano e le mani che si muovono, lente ma decise, su percorsi precisi segnati da matite o penne consapevoli. Fiumi di consonanti e vocali, parole e poi pagine, capitoli dritto dritto fino alla parola fine, la conclusione di un futuro capolavoro.

Read more


Intervista ad Antonio Saffioti: “Io non capisco la loro lingua ma posso sorridere”

Dalla prima presentazione del suo esordio letterario autobiografico scritto con Marco Cavaliere, con circa 200 presenze, ad oggi giunto alle sesta tappa del tour di “Chi ci capisce è bravo” Antonio Saffioti, giovane lametino laureato in Giurisprudenza e conosciuto da tutti, grandi e piccoli in città, conta almeno 1000 copie vendute. Read more



  • ©2016 Manifest. Tutti i diritti sono riservati agli autori delle singole opere.
  • Il blog è stato realizzato da Siti Web Torino.