amore

Il sonno di Endimione

Or si consuma la sventura del nostro fato, or che piango, oh mia amata, il mio ultimo pianto chiuso fra le tue braccia d’amore sì paghe e grate che del mio cuore asciugano le lacrime e, mentre al mio viso…

San Sebastiano, o il martirio d’Amore

Ah, me sciagurato, me misero più volte trafitto da te che mi sei più inviso che amico ché per vile diletto accresci la mia passione volgendo nel contempo l’altrui sguardo altrove e, per fuggire al nuovo tormento, mi rivolgo, indigente,…

Mal di Cielo

(Un uomo giunge su una spiaggia mediterranea, correnti misteriose portano a riva detriti sparsi. Da dove vengono? E pure l’uomo, da dove viene? Forse è un forestiero. L’uomo sente solo il suo passo sulla sabbia, neppure le onde, così assorto…

Mors Amoris

La tua mano a molcermi il capo mentre, inquieto, interrogo il tuo ventre e, nel greve silenzio, il tuo placido respiro, pregno del variopinto pulviscolo trafugato da ogni ammasso di stelle, incede, insinuandosi dal suo recondito trono , nelle pieghe…

La promessa d’amore

Or distesa ti scorgo addormentata s’una lastra di pietra nel roseto di cui ogni purpureo pegno che hai aggiunto è il tempo trascorso fino al mio ritorno e da questo che tieni in mano, foriero dal soporifero incanto, vengo sedotto…

Giuditta

Svelta, svelta accorri! seppur ti compiaccia esser richiesta-desiderata e del mio tormento esser causa e ad ogni passo l’indarno abito che vien meno accresce e fa greve l’amor che mi duol in petto e quando giunge a compimento degl’uomini il…

La pietà

Oh, giovinetta immortale accorato t’avvinco per le spalle e pel viso sì smunta e di sordide vesti che ti credetti perduta se non fosse pei tuoi occhi semiaperti che con flebili sguardi si commuovono nel vedermi mentre a poco a…

Il bacio

Oh, come ti scuote la mia mano mentre scorre sul tuo corpo qual nuova costellazione e che con una carezza solleva l’impalpabile abito nuzio-stellare distorcendone l’onda luminosa che freme, trema e vien meno perdendo la forma propria dello spazio-tempo e…

Oh,dolce rosa

Oh, dolce rosa la pioggia ti monda con ogni goccia del croscio che s’accresce nel tuo bocciolo che trema dolente e, dolente come la serpe che ti sorregge, il tocco mio attento, sulle labbra tue rosse, ricerca in silenzio le…

Quanto è profondo il mare

Quanto è profondo il mare… Cinque giorni a Settembre, il mese con cui si è soliti salutare l’estate. Com’è possibile ritrovarsi adulti in così poco tempo? E quanto costa non poterne parlare con chi, realmente, sente il tuo cambiamento? La…

Do you love me?

17.12.18 Beh, forse mi sono solo svegliata così, all’ improvviso, disgustata già dalla mattina dalla cosiddetta razza umana. Esattamente era così. Apro gli occhi. Sento pioggia. Bene . Penso. Ogni volta che mi nascondo davanti il mondo mi sorride il…