Poesia di un odiatore seriale

Il sentimento migliore,
l’odio verso tutti,
disse il finto amico,
non sei per niente fico.
Pensieroso e angosciato,
dal finto perbenismo,
di oasi infelici,
di visioni ancestrali.
Vi odio tutti,
le vostre facce sono di marmo contraffatto,
non si può avere sempre tatto,
non calcolate la mia intelligenza,
voi stupidi ignoranti nella vostra saccenza.
Idolatria per se stessi,
vanesio l’umano rancoroso,
Esemplificativo di un mondo marcio,
filosofi con uno smartphone,
bestie con i libri,
finite la vostra esistenza,
che l’estinzione è l’unica salvezza. 

M.A.

Sono Marco Ammendola, lametino, scrittore, militante politico, attivista per i diritti umani e civili e studente universitario. Scrivo perché la scrittura è un' arte da preservare, mi dedico alle mie passioni con anima e corpo sempre con il giusto spirito.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.