Dialogo
Dialogo

Dialogo

Se qualcuno mi chiedesse dove sto andando,

io risponderei che non lo so

e che forse non sto nemmeno andando.

Se qualcuno mi chiedesse quali sono i miei desideri,

io risponderei che non lo so

e che vorrei conoscere i miei desideri.

Se uno mi chiedesse qual è il mio ideale?

Io risponderei che se ho ancora un ideale

questo è la bellezza…

«E cos’è la bellezza? »

«Ciò che ci fa intravedere Dio. »

«Allora tu credi in Dio? »

«No, io non credo a Dio, credo se mai alla trascendenza

che è sinonimo di verità… »

«Esiste la verità? »

«Ognuno ha la sua verità… »

«E se un giorno ti chiedessero se per la verità

tu saresti capace di compiere delitti…»

«Risponderei che oggi le verità sono troppo deboli,

per torcere un capello a chicchessia

e che quell’epoca è passata…»

«E se qualcuno ti chiedesse se saresti capace di morire per amore? »

«Gli risponderei che oggi l’amore è troppo volatile

per poterne morire… »

«E sulla vecchiaia e la malattia, che idea ti sei fatto? »

«Penso che siano un gran peccato,

ma in fin dei conti finché ci si può divertire

anch’esse non sono poi così importanti…»

«Allora anche tu ti diverti? »

«E perché, uno che scrive poesie non si diverte secondo te? »

«Non lo so, mi sembri troppo serio…»

«Può darsi, a volte lo sono…»

«E allora perché non cambi? »

«Ci provo ogni giorno…»

«Ma questa non è più è una poesia

ma piuttosto un dialogo tra te e me

(che non so chi sono)…»

«E così sia! »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.